SODALIZIO FRA CONSORZIO SAN DANIELE E CIVIBANK, IN AIUTO A PICCOLI PRODUTTORI

Consorzio del Prosciutto di San Daniele e CiviBank supportano i piccoli produttori

Nell’attuale contesto di emergenza sanitaria sono stati predisposto degli interventi finanziari a sostegno del fabbisogno di liquidità dei produttori soci del Consorzio con produzione annua fino a 35.000 prosciutti.

Nella situazione di crisi economica provocata dall’emergenza Covid-19, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e la CiviBank, in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, hanno predisposto degli strumenti finanziari a sostegno dei produttori consorziati con una produzione annua fino a 35.000 prosciutti. Gli interventi di liquidità si inseriscono nell’ambito delle misure straordinarie realizzate a livello europeo, nazionale e regionale. Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele ha individuato le imprese beneficiarie secondo il criterio oggettivo del Potenziale Produttivo Autocertificato.

Le forme di intervento finanziario straordinarie individuate sono:

  • –  Finanziamento agevolato LR FVG 80/1982 per anticipazione del valore commerciale di prodotti agricoli con garanzia pegno rotativo su prosciutti a sostegno del fabbisogno di liquidità e capitale circolante di breve durata;
  • –  Finanziamento agevolato di nuova liquidità a sostegno del fabbisogno di capitale circolante con garanzia pubblica del Fondo Centrale rischi della durata di 60 mesi.Il primo strumento rientra tra le attività di sostegno al credito con garanzia pegno merce, così come avviene dal 2010. La collaborazione tra il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e la CiviBank ha permesso a tutti i consorziati di poter accedere ai fondi, secondo la legge 401/85 “Norme sulla costituzione del pegno sui prosciutti adenominazione di origine tutelata”. Allo stato attuale, l’agevolazione riguardante il particolare momento storico prevede l’annullamento del tasso di interesse rispetto a tale finanziamento.La seconda tipologia di finanziamento messo a disposizione dei produttori con produzione annua fino a 35.000 prosciutti è invece orientata su un periodo di cinque
page1image17032

anni, a sostegno del fabbisogno di capitale circolante dove, in questo caso, la garanzia non è concessa con pegno merce ma viene rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia (nella misura del 90%) a costo zero.

Per il Direttore del Consorzio, Mario Cichetti “Gli strumenti finanziari messi a disposizione dalla CiviBank in seguito alle possibilità disposte dalla Regione Friuli- Venezia Giulia, sono stati coordinati dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele e permetteranno ai produttori con produzione annua fino a 35.000 prosciutti di affrontare con maggiore serenità questo particolare momento storico. La CiviBank, istituto di credito al fianco del comparto del San Daniele da oltre dieci anni, ha confermato nuovamente la sua disponibilità a trovare soluzioni di pronta liquidità per i produttori in un contesto delicato come quello attuale.”

Un sentimento condiviso dalla Presidente di CiviBank, Michela Del Piero, chesottolinea la linea di continuità che unisce la Banca e il Consorzio: “CiviBank ha dasempre tra i propri valori il sostegno al territorio, con un’attenzione particolare pertutte le eccellenze che caratterizzano il Friuli-Venezia Giulia. Sostenere i piccoli produttori che fanno della nostra Regione un vanto a livello enogastronomico è pernoi fondamentale. L’abbiamo sempre fatto in passato, e in questa situazione di crisi – tutti ci auguriamo temporanea – vogliamo ancor di più stare al fianco delConsorzio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *