SARTORETTI: ‘DA NOI HANNO SEMPRE RITROVATO I LORO SOLDI, MAI DELUSI I RISPARMIATORI’

Luciano Sartoretti, classe 1939, una vita professionale trascorsa in banca e un lunghissimo curriculum da presidente di CrediFriuli, ragiona sui cambiamenti in atto nel mondo del credito. 

Presidente, classe 1939 e una vita a vigilare sul risparmio e gli investimenti dei cittadini. Moltissimi anni anche alla guida di una Bcc, oggi Credifriuli aderente al Gruppo Iccrea. Qual è l’elisir di così lunga vita in un mondo piuttosto complesso?

«I risparmiatori hanno sempre ritrovato i soldi che hanno messo in banca. Credo sia questo il motivo di una fiducia rinnovata a lungo. Accanto a ciò, c’è stato e c’è l’impegno costante per le imprese e per il sostegno fattivo al tessuto produttivo del Friuli Venezia Giulia». 

Nell’epoca che ha fatto della «rottamazione» un simbolo di rinnovamento, Lei è ancora ‘in sella’. 

«Ma non ci sono per nulla attaccato! Resto perché me lo chiedono, dandomi fiducia». 

Quanto assomiglia la banca che ha conosciuto quando ha varcato per la prima volta un istituto di credito e quella che vede oggi, dopo tanti decenni?

«Sorprenderò, ma oso dire che è cambiata moltissimo e allo stesso tempo per nulla. È evidente che la tecnologia ha fatto irruzione, che oggi tutto è online, smart e l’organizzazione è molto diversa, come lo sono le norme cui il sistema bancario deve attenersi. Tuttavia, vi sono dei cardini che sono rimasti inalterati e che fanno la differenza. Su tutti, uno: l’affidabilità. È ciò che serve per costruire tutto il resto». 

CrediFriuliha 130 anni di vita, è una banca di credito cooperativo aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea con 32 filiali, 9700 mila soci, 170 collaboratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *