ALLA SARNO DISPLAY L’ECONOMIA È COMPLETAMENTE CIRCOLARE

Impegnata a livello internazionale nella ideazione e creazione di espositori, l’azienda parte del Gruppo Gatto Astucci ha ideato innovativi espositori riciclando i propri scarti di polistirene.

Circolarità completa dei processi aziendali, per una modalità di fare impresa strutturalmente green. È l’ulteriore passo compiuto da Sarno Display (che si avvia a chiudere un 2021 con un più 35% del fatturato e 85 addetti), parte del Gruppo Gatto Astucci (Domegge, Bl), leader da oltre cinquant’anni a livello internazionale nella progettazione e produzione di espositori durevoli, semidurevoli e soluzioni coordinate per la comunicazione nel punto vendita. 
La nuova proposta, infatti, è il risultato di un progetto di ricerca e sviluppo interno volto a utilizzare i propri prodotti di scarto, nel caso specifico il polistirene. «Abbiamo ideato e realizzato moduli espositivi con polistirolo di scarto riciclato che metteremo in vendita online», spiega il Ceo dell’azienda, il friulano, Cristian Paravano. Si tratta di «moduli non personalizzati che i nostri interlocutori possono utilizzare come ritengono più opportuno», continua il manager.  
Il progetto si inserisce in un processo articolato e di lungo respiro che ha portato l’azienda ormai da anni a progettare il proprio business avendo la sostenibilità come bussolo in ogni azione che Sarno Display compie. La filosofia green, inoltre, per essere coerente non si è stata applicata solo all’interno del proprio perimetro aziendale, ma è stata rappresentata e condivisa dalla filiera a monte e a valle dell’azienda, in una sorta di contaminazione diffusa e positiva. «Dall’industria 4.0 a quella 5.0, condividendo i pilastri della società del benessere: è questo il passo che abbiamo deciso di fare», sintetizza Paravano. Dopo aver adottato la metodologia Lca, l’azienda monitora e valuta gli impatti ambientali di un prodotto durante tutto il suo ciclo di vita; nel 2020 ha redatto il Rapporto di sostenibilità Gri e nel 2021 è entrata a far parte del Global compact network Italy, che ha come mission il raggiungimento degli obiettivi dell’ Agenda 2030. 
Il livello di sostenibilità raggiunto nella propria visione complessiva ha consentito a Sarno Display di ottenere diversi e significativi riconoscimenti, legati specificamente ai prodotti progettati e realizzati e alla propria organizzazione aziendale. «Siamo in concorso ad una ennesima nuova selezione impegnativa a livello internazionale, quelle del Popai Les Awards», aggiunge Paravano. Dopo essersi aggiudicati il premio nel 2019 nella categoria Care/Make Up-Bar and Tester per le soluzioni create e prodotto per Tg Naj Oleari EuroItalia, ora si punta a bissare il successo davanti alla rigorosa ed esigente Giuria della Global marketing at retail association. I Popai Les Awards, infatti, identificano i display innovativi ed efficaci nel settore della vendita al dettaglio e sono giudicati da un’eminente giuria di esperti in tale settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *