L’EMILIA ROMAGNA HA DUE NUOVI CAVALIERI DEL LAVORO: VALTER ALBERICI E MAURIZIO FOCCHI

L’EMILIA ROMAGNA HA DUE NUOVI CAVALIERI DEL LAVORO: VALTER ALBERICI E MAURIZIO FOCCHI

(Ti Lancio da Roma) Roma 13 ottobre 2022 – Orgoglio e soddisfazione: sono i sentimenti che in questi giorni hanno accompagnato l’imprenditore e presidente del Gruppo Emiliano Romagnolo dei Cavalieri del Lavoro, Fabio Storchi, nell’accompagnare i due nuovi Cavalieri, celebrati durante la cerimonia svoltasi, di recente, al Quirinale: Valter Alberici (a sinistra nella foto), piacentino, fondatore e amministratore delegato del Gruppo Allied International, specializzato nella commercializzazione di raccordi forgiati per il settore energetico; Maurizio Focchi, riminese, presidente di Focchi, azienda internazionale impegnata nella progettazione, produzione e posa in opera di facciate continue in vetro per grandi edifici e grattacieli. 

«I Cavalieri del Lavoro – ha detto in questa circostanza il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella – sono protagonisti di un impegno che accresce le possibilità di tutti. Una forza positiva che avverte l’urgenza di trasmettere i propri valori». 

I Cavalieri del Lavoro ha detto nel suo intervento il vicepresidente della Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Lorenzo Sassoli de Bianchi, past president, prima di Storchi,  «rappresentano una parte importante dell’economia del Paese. Da una recente ricerca emerge come le aziende dei Cavalieri del Lavoro hanno fatto registrare nel 2021 una significativa propensione agli investimenti: oltre il 3,5% del fatturato, rispetto a una media nazionale dell’1%. Essere un’eccellenza comporta grandi responsabilità e noi le assumiamo con consapevolezza». 

Particolare soddisfazione è stata espressa dai neo Cavalieri per essere stati insigniti dell’onorificenza insieme a 25 giovani «Alfieri del Lavoro», ragazzi che hanno ottenuto una media del 10 alle scuole superiori e 110 e lode all’esame di maturità.  «Il futuro del nostro Paese dipende anche dalla capacità di tenere saldo il rapporto tra generazioni – ha commentato Sassoli de Bianchi -. I giovani ci spingono al cambiamento e noi dobbiamo attuarlo con immediatezza».

«L’imprenditoria emiliano romagnola fa grande questa terra – spiega Storchi – insignire di queste onorificenze grandi imprenditori, conferma, l’altissimo valore della nostra Emilia Romagna». 

VALTER ALBERICIha fondato nel 2000 AlliedInternational. Oggi il Gruppo Allied International, di cui fanno parte 12 società e sette filiali commerciali, ha un export del 90%. Con 16 stabilimenti, di cui nove in Italia, cinque in Europa e due in Asia, ha una capacità produttiva di 100 mila tonnellate di raccordi e di oltre 22 mila tonnellate di tubi saldati. Occupa circa 1.300 dipendenti. Negli ultimi 20 anni, attraverso acquisizioni e il rilancio di aziende in stato di crisi, ha creato posti di lavoro e salvaguardato i livelli occupazionali di nove aziende per un totale di oltre 900 dipendenti.

MAURIZIO FOCCHIlaureato in Medicina e Chirurgia, a causa della malattia del padre abbandona la professione medica e nel 1982 entra nell’impresa di famiglia. Sotto la sua guida, con investimenti in ricerca e innovazione di prodotto, l’azienda triplica il fatturato e il numero dei dipendenti aumenta dagli iniziali 120 agli attuali 370, di cui il 40% dedicato alla progettazione. Il fatturato all’estero passa dal 2% all’attuale 90%. Oggi la società, con un portafoglio ordini di 370 milioni di euro. Ha collaborato alla realizzazione di molteplici opere, tra cui la Torre PWC a Milano, il Campus della Columbia University a New York e l’aeroporto di Osaka. È fondatore e presidente di Cittadinanza Onlus.

Leave a Reply

Your email address will not be published.