SPACE ECONOMY: ASSEGNATI ALL’INDUSTRIA ITALIANA OLTRE 80% DEI FONDI DELL’AGENZIA SPAZIALE ITALIANA

SPACE ECONOMY: ASSEGNATI ALL’INDUSTRIA ITALIANA OLTRE 80% DEI FONDI DELL’AGENZIA SPAZIALE ITALIANA

(Ti Lancio da Roma) Roma 9 settembre 2022 – Da 300 milioni l’anno a quasi un miliardo: è triplicato il budget che l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) assegna ai contratti con l’industria italiana. L’incremento lo si deve ai fondi del PNRR da parte del Dipartimento per la Trasformazione Digitale. Nei prossimi 6 anni, secondo il presidente Giorgio Saccoccia, i fondi per lo spazio potrebbero arrivare a 6 miliardi, grazie anche alle commesse proposte dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

La space economy italiana, dunque, continua a dare buone notizie, a beneficio di una rete di circa 200 imprese, l’80% delle quali sono piccole e medie. 

L’attuale processo di assegnazione dei contratti sta procedendo, assicura l’Agenzia, “in tempi record”. L’80% dei fondi è già destinato, il restante 20% lo sarà entro l’anno.

I fondi attuali supporteranno settori ad alto contenuto tecnologico e cruciali nelle strategie europee in ambito aerospaziale: Osservazione della Terra, monitoraggio del territorio e dello spazio extra-atmosferico, infrastrutture di produzione avanzata. Non mancano gli accordi con il Ministero della Difesa per un nuovo obiettivo: sviluppo di telescopi innovativi per protezione planetaria. 
(MARIFRE)

Leave a Reply

Your email address will not be published.