CARO ENERGIA. BEARZI (B.ENG): “FASE DRAMMATICA MAI VISTA. INTERVENGANO STATO E EUROPA, PER NON FAR RICADERE I COSTI SULLE FAMIGLIE”

CARO ENERGIA. BEARZI (B.ENG): “FASE DRAMMATICA MAI VISTA. INTERVENGANO STATO E EUROPA, PER NON FAR RICADERE I COSTI SULLE FAMIGLIE”

(Ti Lancio dal Friuli Venezia Giulia) Tolmezzo (UD) 31 agosto 2022 – “Stiamo rischiando che il ‘gioiello Italia’ si rompa: oltre alle chiacchiere dei partiti, vedo solo soluzioni insufficienti”. Giovannino Bearzi, fondatore di B.eng, attiva nella produzione di fanaleria per auto di lusso, si unisce al coro di industriali alle prese con quella che lui stesso definisce come una “fase storica drammatica”. “Ho 70 anni – continua – ma una serie di difficoltà come quelle odierne, per famiglie e imprese, non la ricordo”.

Quello di B.eng è un comparto automotive di lusso e di nicchia, che non dovrebbe temere la concorrenza asiatica, eppure il caro energia e l’instabilità politica fanno paura. “Per il momento i nostri costi sono aumentati del 40%, presto arriveremo al 50% – afferma Bearzi – perché i centri di produzione e gli apparati informatici richiedono molta energia. Soluzioni? Non voglio ribaltare la crisi sui clienti. Siamo in Europa? Serve un ragionamento europeo: combattere le lobby che hanno extraprofitti. Lo Stato deve redistribuire”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.