COSA SIGNIFICA “FOTOGRAFARE” UN BUCO NERO? LA SCIENZA E LA TECNOLOGIA PER CONFERMARE LE TEORIE DI EINSTEIN

(Ti Lancio da Roma) Roma 18 maggio 2022 – 300 ricercatori e ricercatrici di 80 istituti diversi, una rete globale di radiotelescopi, una quantità immensa di dati raccolti ed elaborati da supercomputer. E’ il dietro le quinte dell’immagine del buco nero che il 12 maggio è stata diffusa dalla Collaborazione Event Horizon Telescope (Eht), un team internazionale di cui fanno parte anche ricercatrici e ricercatori dell’Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF).
Sagittarius A* (Sgr A*) è un buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea, la nostra galassia. 

Nella celebre immagine sono condensati 5 anni di lavoro, innumerevoli investimenti e competenze, e un’ulteriore importante conferma della Teoria della Relatività di Einstein.

Da domani su TiLancio un approfondimento sulla valenza e sui significati dell’evento, con un’intervista a Marco Castellani, ricercatore astronomo presso l’Osservatorio Astronomico di Roma dell’INAF.

Leave a Reply

Your email address will not be published.