Cookie Policy LIGURIA. NASCE UNA NUOVA SOCIETA’ DEDICATA A TUTTI I SERVIZI SOTTOMARINI - Tilancio

LIGURIA. NASCE UNA NUOVA SOCIETA’ DEDICATA A TUTTI I SERVIZI SOTTOMARINI

LIGURIA. NASCE UNA NUOVA SOCIETA’ DEDICATA A TUTTI I SERVIZI SOTTOMARINI

(Ti Lancio dalla Liguria) Genova 7 dicembre 2023 – L’unione fa la forza e due aziende leader nel mondo degli interventi e di servizi sottomarini si sono unite per dare una serie di servizi completi ed integrati alla clientela. La svizzera Company Services Swiss SA (Css),  leader nei rivestimenti per le giunture dei gasdotti subacquei e l’installazione e manutenzione delle strutture offshore, e Drafinsub, azienda di Genova specializzata nei lavori subacquei in basso e alto fondale per i settori on e offshore, hanno avviato un processo di fusione che darà vita ad un polo sinergico nei servizi integrati per le infrastrutture e i gasdotti subacquei con un volume d’affari complessivo di 65 milioni di euro.

La società svizzera fattura con la sua controllata Css Subsea, 45 milioni di fatturato e ha 80 dipendenti, che nel solo ultimo anno ha portato a termine le ispezioni sulle condotte e l’installazione di protezioni per i cavi Prysmian, l’installazione delle strutture per l’espansione del campo di estrazione del gas Cassiopea (Enimed Sicilia-Saipem/Eni) e le attività di scavo sottomarino per la protezione dei collegamenti fino a 660 metri di profondità. La società italiana Drafinsub, fattura  15 milioni di euro e dispone di 50 dipendenti, offre invece servizi subacquei integrati in porti e dighe e si è occupata, tra le altre cose, della messa in sicurezza della diga di Mosul, in Iraq. 
La nuova holding, è stata denominata Css Drafinsub Holding sa, con sede a Chiasso e basi operative in Italia, a Genova, Castelnuovo Bocca d’Adda (Lodi) e in Sicilia, Malesia, Emirati Arabi Uniti e Messico. Presidente della società sarà Fabio Valentini, oggi ad della Css sa, ad Gianluca Passeri, oggi ad di Drafinsub, e dg Walter D’Aniello.

Il mercato dei servizi sottomarini è attualmente in espansione e vale un miliardo di dollari, la nuova società punta a raggiungere nei prossimi tre-cinque anni un fatturato di circa cento milioni di euro in quanto grazie alla fusione sarà possibile coprire l’intera filiera dei servizi sottomarini in aree portuali, nei bacini delle dighe e nell’offshore. Le aree di interesse sono oltre al Mediterraneo, il mare del Nord, il Baltico, Medio Oriente e Africa Occidentale.
(PARU)

Leave a Reply

Your email address will not be published.