A PALERMO, UNA STORIA DI EMANCIPAZIONE FEMMINILE

A PALERMO, UNA STORIA DI EMANCIPAZIONE FEMMINILE

(Ti Lancio dalla Sicilia) Palermo 28 luglio 2022 – Non esiste più la questione meridionale. Il Sud d’Italia ha sete di riscatto. Un riscatto che parte dalla dignità, dall’orgoglio. Dal desiderio di fare vedere chi davvero si è. Come accade a Palermo, una città multietnica, piena di contraddizioni, abitata da uomini e donne che, per cultura, tradizioni, ed intrecci genetici, sono intellettualmente molto dotati. Più intelligenti? La sensazione è esattamente quella. Più che al Nord? Sì. L’ambiente è genuino, nel senso che, i ritmi sono quelli del Nord, di trent’anni fa. I paradossi e le questioni complesse sono all’ordine del giorno. Però, esiste un enorme substrato di persone che pensano con anima e passione al riscatto del profondo Sud.
La Puglia ne è un esempio lampante con il suo Salento, e tutte la attività turistiche che stano attirando turisti da ogni parte del mondo. Così come in Sicilia, a Palermo, dove il maschilismo è ancora imperante, tanto che si verificano ancora casi di spose bambine. 

Palazzo del Poeta
Rosa con Zeus

Rosa Di Stefano è un esempio di emancipazione dell’imprenditoria femminile. Nel cuore di Palermo ha fatto rinascere, dopo una ristrutturazione durata anni, una dimora storica. ‘Ce l’ho fatta – spiega Rosa – ho acquistato questo palazzo a tre volte il suo valore, perché lo volevo. Dobbiamo ancora finire i lavori, ma il più è fatto. Ho creato uno spazio di accoglienza per ospiti esigenti e raffinati’.

Il pianoforte di Palazzo del Poeta

La sensazione è quella di entrare in una dimora siciliana: a casa per intenderci. Un antico pianoforte campeggia per le scale, immerse in rocce di tufo, riportate agli antichi lustri. Il suono del pianoforte si ode per tutta la struttura. L’amore che pervade tutti gli ambienti è chiaro e preciso. 

Rosa è l’esempio di donna, con famiglia, bella, che ha lottato, da sola, per realizzarsi, per creare un qualcosa che vada oltre i figli ed il marito. C’è anche altro nella vita che può sempre essere integrato, anche in un contesto patriarcale come quello meridionale.
Quindi: l’imprenditoria sana, acuta, e femminile esiste in Sicilia. E’ fiera, degna di onore, e di visibilità. 
(FRASCHE)

Leave a Reply

Your email address will not be published.