MANCANO ADDETTI IN APPENNINO, LA TRENTON SI ATTIVA CON LA FORMAZIONE

MANCANO ADDETTI IN APPENNINO, LA TRENTON SI ATTIVA CON LA FORMAZIONE

Il lavoro c’è, ma è sempre più difficile trovare gli addetti.  E il problema è accentuato per le aziende manifatturiere che continuano convintamente a voler mantenere la sede in aree montane. 

Per costruire una risposta efficace, Trenton, l’azienda metalmeccanica di Frassinoro (Mo) che conta 140 addetti e 35 milioni di fatturato, ha organizzato, in alleanza con altre realtà, un appuntamento per giovedì 17 febbraio, dal tema: «Formare l’occupazione. Iniziative per lo sviluppo e l’inclusione nei territori della montagna». 

Carlotta Giovetti, la giovane amministratrice che prosegue con determinazione l’azienda ereditata  dal padre Giuseppe, conferma che proprio in questi mesi «continua la ricerca di personale specializzato, ma non si trova. Le mansioni, pur tecniche, sono adatte per essere affrontate da uomini e donne – spiega – e per altro, la nostra azienda ha un tasso di occupazione femminile destinato a crescere ». Giovetti non si arrende, però, alla situazione e, per affrontarla in modo costruttivo, punta a far conoscere ciò che significa oggi lavorare in un’azienda manifatturiera, caratterizzata da un alto tasso di automazione; a incentivare canali di formazione che corrispondono alle necessità delle imprese; a mettere in evidenza il valore aggiunto di un’occupazione in montagna. 

Nel corso dell’evento del 17 febbraio, presso la sala del consiglio comunale di Montefiorino, a partire dalle 9.30, si svilupperanno perciò tre temi: formare occupazione, creare sinergie, attivare imprese che formano. Il tutto perseguendo la finalità dello sviluppo e dell’inclusione nei territori della montagna. In questa circostanza, saranno presentati il progetto Form-In Trent-On, con l’intervento di Erika Marcolini di Eurointerim Spa e di Giovanni Montanini di You.Ta Academy, e la società Ali Energia, con il rappresentante Ivan Lion.

Ad aprire l’appuntamento, il sindaco di Montefiorino, Maurizio Paladini, il consigliere regionale Luca Sabattini, e il sindaco di Frassinoro, Oreste Capelli, concluderà Fabio Braglia, sindaco di Palagano (Mo).

Trenton, che oltre alla sede a Frassinoro ha una filiale a Fanano (Mo) e un ufficio a Castelfranco Emilia (Mo), è specializzata nella lavorazione meccanica per macchine agricole e movimento terra, con linee produttive altamente tecnologiche e automatizzate. Suo fiore all’occhiello la realizzazione di alberi di trasmissione estremamente complessi. Esporta il 75% della propria produzione. 

«Vogliamo consolidare e ampliare la nostra capacità produttiva continuando ad avere l’head quarter dove siamo nati – sottolinea Carlotta Giovetti -. Per questo abbiamo condiviso il progetto che presenteremo a febbraio e auspichiamo che i giovani e le persone in cerca di occupazione, uomini e donne, guardino alle opportunità occupazionali che aziende come le nostre sono in grado di offrire». 

Nella foto: sede Trenton a Frassinoro (Mo)

Leave a Reply

Your email address will not be published.