PREFETTO IN VISITA ALLA VIMI FASTENERS

PREFETTO IN VISITA ALLA VIMI FASTENERS

(Ti Lancio dall’Emilia Romagna) Novellara (RE) 14 novembre 2022 – Coinvolgimento nel territorio e cura della comunità: sono tra i valori aziendali di Vimi Fasteners, presente a Novellara dal 1967 e oggi esempio di innovazione e presenza sui mercati internazionali. Marco Sargenti, amministratore della società ha accolto nel quartier generale della compagnia il prefetto di Reggio Emilia Iole Rolli e il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Andrea Milani, accompagnati da Fabio e Aimone Storchi, rispettivamente presidente e presidente onorario della società.

Non si è trattato soltanto di un incontro formale. Sargenti, infatti, ha guidato i visitatori lungo le aree produttive della fabbrica, in cui si producono sistemi di fissaggio altamente ingegnerizzati e destinati ad applicazioni industriali, in particolare per l’automotive. 
“L’interesse degli ospiti – racconta Sargenti – si è soffermato sui complessi processi che portano alla realizzazione dei nostri prodotti. Sono appunto passaggi sofisticati ma anche scenografici, in cui la materia prima si trasforma nelle geometrie richieste e subisce trattamenti ad alta temperatura che la rende incandescente”. Fra le innovazioni, c’è stato molto interesse verso le tecnologie di automazione: “Abbiamo installato diversi bracci robotici antropomorfi che dialogano con visori dotati di sensori per compiere posizionamenti di alta precisione”. La visita si è conclusa con un momento conviviale al ristorante Stradora di Reggiolo (Re).

Dalla fabbrica al territorio: Vimi Fasteners ha di recente partecipato al progetto del Comune di Novellara per dotare la cittadina di rotatorie esteticamente gradevoli.
“Abbiamo risposto al bando ‘Adotta una rotonda’ – racconta ancora  Sargenti – per dare un’impronta di cura del bene comune. Oggi, quindi, nel mezzo di una strada molto trafficata, c’è un’opera artistica: abbiamo scelto di riprodurre, accanto al nostro logo, la rocca gonzaghesca di Novellara (nella foto). E’ stata realizzata in un modello di circa 6 metri, illuminato dall’interno”. 

Sono esempi concreti di quanto stabilito nel primo bilancio di sostenibilità di Vimi Fasteners. “Non eravamo obbligati a farlo – specifica Sargenti – ci teniamo a dichiarare e diffondere i nostri valori con ricadute positive sul territorio”. 

Leave a Reply

Your email address will not be published.