AI TOUR OPERATOR PIACE IL TURISMO EXTRALBERGHIERO. BTE DI CAPO D’ORLANDO: BUYERS INTERNAZIONALI IN CERCA DI ESPERIENZE

AI TOUR OPERATOR PIACE IL TURISMO EXTRALBERGHIERO. BTE DI CAPO D’ORLANDO: BUYERS INTERNAZIONALI IN CERCA DI ESPERIENZE

(Ti Lancio dalla Sicilia) Palermo 30 settembre 2022 – Agriturismo, B&B, dimore storiche, imbarcazioni e adesso anche i gampling, i glamour camping. Tutto ciò che non è il tradizionale hotel è protagonista alla BTE – Borsa del Turismo Extralberghiero in corso al porto di Capo D’Orlando fino al 2 ottobre. In questa 6° edizione, gli espositori sono 60, in rappresentanza di un tessuto di aziende che sull’isola conta 6500 aziende. Fra i 20 buyers giunti in Sicilia in cerca di contratti, quelli internazionali provengono da Repubblica Ceca, Cipro, Regno Unito, Germania, Italia, Bulgaria, Ucraina, Portogallo, Stati Uniti e Francia.

Il salone, promosso da Confesercenti, ha aperto con una buona notizia: il 2022 è stato “l’anno del rilancio”. “Il comparto turistico – ha ricordato la a pre­si­den­te na­zio­na­le di Con­fe­ser­cen­ti Pa­tri­zia De Lui­se, intervenuta all’inaugurazione della BTE – vale il 13% del nostro PIL e dà lavoro a 3 milioni di persone”. 

Dopo la pandemia, i turisti chiedono ospitalità che sia all’insegna della sostenibilità e cercano esperienze; le aziende del Made in Sicily sono pronte. Per De Luise, gli operatori locali devono cogliere l’opportunità di fare del turismo “un volano per le attività delle economie del territorio e per definire l’identità dei centri urbani”.
(MARIFRE)

Leave a Reply

Your email address will not be published.