FRASSINORO (MO), SINDACO CAPELLI: ‘SERVONO ITS AD HOC PERCHE’ I GIOVANI SI FORMINO E RESTINO IN MONTAGNA’. ROSSI, DEPUTATO PD: ‘REGIONE E PROVINCE PORSI OBIETTIVI DI RILANCIO ANCHE CON FORMAZIONE’

FRASSINORO (MO), SINDACO CAPELLI: ‘SERVONO ITS AD HOC PERCHE’ I GIOVANI SI FORMINO E RESTINO IN MONTAGNA’. ROSSI, DEPUTATO PD: ‘REGIONE E PROVINCE PORSI OBIETTIVI DI RILANCIO ANCHE CON FORMAZIONE’

Oreste Capelli (nella foto),  il primo cittadino di Frassinoro,  nota località dell’Appenino modenese, conosce le difficoltà con cui le aziende insediate nell’area montana, fatichino ad individuare manodopera per le loro attività. ‘Servono ITS ad hoc, su materie che appartengono al core business delle aziende insediate nelle nostre aree di montagna’ afferma deciso il sindaco.    ‘Ci sono sempre meno giovani disposti a lavorare in area montana, si formano nelle scuole di pianura e poi, nella stragrande maggioranza dei casi, non tornano – spiega – servirebbe creare motivi di attrazione e incentivi perché, un giovane decida di rimanere in montagna’.La situazione sembra peggiorare di anno in anno. ‘Tanto che le aziende locali, come la Trenton (metalmeccanica – con sede a Frassinoro e filiale a Fanano (Mo)) ha deciso di darsi da fare in autonomia, con il suo determinato amministratore, Carlotta Giovetti, promuovendo iniziative di formazione – continua Capelli – è inutile dire che l’imprenditore deve trovare soluzioni e questa, di condurre a formare in autonomia il dipendente che lavorerà in montagna, è proprio una di quelle. Noi, come pubblica amministrazione siamo vicini alla Trenton, come alle altre aziende che soffrono di questo annoso problema. Il 17 febbraio a Montefiorino (Mo), abbiamo organizzato un incontro ad hoc – con Trenton (140 addetti) , proprio su questi temi. Ripeto ancora che, la questione viabilità, anche in questo caso, è determinante: un accesso rapido e diretto alle aree appenniniche risolverebbe buona parte delle questioni oggi sul tavolo’.    La carenza di personale nell’area appenninica dell’Emilia Romagna, è per Andrea Rossi, parlamentare emiliano che ben conosce l’area: ‘Un tema piuttosto sentito. La Regione sta investendo su percorsi di formazione post-diploma creati in concorso con le imprese per individuare e formare specialisti secondo la richiesta. Ciò riguarda in particolare il settore manifatturiero’. I corsi di formazione a cui si riferisce sono i cosiddetti ITS (Istituti Tecnici Superiori): offrono percorsi formativi altamente specializzanti. Aggiunge che: ‘Investire per migliorare il rapporto del sistema industriale, anche medio e piccolo, con il sistema formativo è fondamentale in questo momento. Gli Enti locali territoriali, dalla Regione, fino alla Provincia, dovrebbero porsi un obiettivo di rilancio anche attraverso un percorso ITS su materie tipiche del core business delle aziende insediate nel nostro Appennino, anche legate alla filiera agroalimentare’.

Leave a Reply

Your email address will not be published.