Cookie Policy LAZIO. TRENITALIA, OLTRE 17 MILIONI DI PERSONE IN VIAGGIO NEI PONTI PRIMAVERILI - Tilancio

LAZIO. TRENITALIA, OLTRE 17 MILIONI DI PERSONE IN VIAGGIO NEI PONTI PRIMAVERILI

LAZIO. TRENITALIA, OLTRE 17 MILIONI DI PERSONE IN VIAGGIO NEI PONTI PRIMAVERILI

(Ti Lancio da Roma) Roma 23 aprile 2024 – Sono più di 17 milioni le persone che viaggeranno con Trenitalia durante i ponti primaverili legati alle festività del 25 aprile e del 1° maggio e quasi la metà – il 47% – ha acquistato il bigliettoattraverso i canali digitali (+5% rispetto al 2023 compra su sito e App). Le prenotazioni registrate dalla società guidata da Luigi Corradi e capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS, fanno emergere una crescita del 2,5% rispetto allo scorso anno e confermano la scelta consapevole degli italiani che utilizzano sempre di più il treno, mezzo green per eccellenza, per i loro viaggi. 

Le città d’arte come Firenze, Napoli, Roma e Venezia trainano le prenotazioni sia per chi viaggia con i treni a lunga percorrenza – Frecce e Intercity – sia per chi sceglie Regionale di Trenitalia. Tra le mete estere più apprezzate, raggiungibili dall’Italia, c’è la Svizzera. Puglia, Liguria, Sicilia e Calabria sono le regioni scelte da chi vuole andare al mare. In crescita il numero dei viaggiatori verso i borghi.

Frecciarossa, eccellenza del Made in Italy, incrementa i propri collegamenti e i posti disponibili per offrire un servizio ancora più frequente e comodo ai propri passeggeri, durante i ponti primaverili. Il 25 e 28 aprile e il 1° maggio, lungo la costa Adriatica, saranno attivati due collegamenti in più tra Milano e Pescara (e viceversa). Nelle giornate a più alta richiesta, tra il 25 aprile e il 2 giugno, sono previste nuove partenze straordinarie per alcuni Frecciarossa che viaggiano tra Milano, Roma e Napoli, e treni in doppia composizione: una soluzione che permette di raddoppiare i posti disponibili per i viaggiatori. 

Il 24 e 28 aprile e il 1° maggio, tornano anche i Frecciarossa notturni tra Milano e la Calabria (e viceversa) per poter viaggiare di notte e raggiungere già al mattino presto la destinazione scelta.

Dal 20 aprile al 5 maggio, inoltre, saranno messi a disposizione 2 collegamenti FrecciaLink – il servizio realizzato con autobus dedicati in connessione con le Frecce – da e per Pompei e Sorrento, con partenze da Milano, Reggio Emilia AV, Bologna, Firenze e Roma. Con FrecciaLink si possono raggiungere anche alcune tra le più belle città d’arte d’Italia: Perugia e Assisi con partenze da Torino, Milano, Reggio Emilia AV, Bologna e Venezia; Potenza e Matera, con partenze da Torino, Milano, Reggio Emilia AV, Bologna, Firenze, Roma e Napoli.

Dal 24 aprile a 5 maggio, Intercity Notte – la soluzione che consente di viaggiare di notte e raggiungere la propria meta già dal mattino presto – metterà a disposizione oltre 2.700 posti aggiuntivi per chi si muoverà sulle lunghe distanze nelle tratte Torino-Salerno, Torino-Lecce e Milano-Lecce.

Gli italiani scelgono i treni del Regionale per visitare le città d’arte. Tra le destinazionipreferite, oltre a Firenze, Napoli, Roma e Venezia, anche La Spezia, tappa perfetta per raggiungere le Cinque Terre, Pisa, Padova e Genova, a cui si aggiungono Pompei e la Reggia di Caserta. Sempre più apprezzati i borghi: Cortona, Montepulciano e San Gimignano in Toscana; Urbino, Fermo e Pesaro nelle Marche; Narni, Spoleto, Orvieto e Assisi in Umbria; Ostuni, Molfetta, Polignano a Mare e Lecce in Puglia; Taormina e Siracusa in Sicilia.

Ricca anche l’offerta dei Link del Regionale di Trenitalia che, grazie alla vendita combinata treno+bus, permette di raggiungere destinazioni non servite dal treno e offre numerose opportunità di viaggio per queste festività primaverili.

Trenitalia ha integrato sui propri sistemi di vendita “Ecopassenger”: applicazione che permette di confrontare i consumi energetici e le emissioni di CO2 di un viaggio in treno rispetto allo stesso tragitto effettuato con altri mezzi. In questo modo i viaggiatori potranno conoscere, al momento dell’acquisto del biglietto, il minor impatto ambientale dei vari modi di viaggiare.
L’attenzione all’ambiente è una delle variabili che guida la scelta del vettore. Secondo una rilevazione SWG per Trenitalia, infatti, l’86% dei viaggiatori afferma di scegliere il treno perché meno inquinante.

Leave a Reply

Your email address will not be published.