ENERGIA: MARTEDI’ A RESIA LA MONTAGNA FRIULANA FA SISTEMA PER REAGIRE AL CARO BOLLETTA

ENERGIA: MARTEDI’ A RESIA LA MONTAGNA FRIULANA FA SISTEMA PER REAGIRE AL CARO BOLLETTA

Incontro fra produttori locali di energia, distributori, manutentori delle linee e imprese produttive

Si è tenuto a Tarvisio, presso la sede dell’Idroelettrica Valcanale, l’azienda che gestisce ed eroga il servizio di energia elettrica in Val Canale, un incontro propedeutico ad una tavola rotonda che si terrà a Resia, nella sede di Ti Lancio, il prossimo 1 febbraio, alle 11. L’incontro anticipatorio di Tarvisio ha visto partecipare: Gabriele Massarutto ed Enrico Massarutto, della Idroelettrica Valcanale, Marco Neopensi, amministratore delegato di Riel (nella foto), la società di Tavagnacco (Ud) che realizza e manutiene le linee elettriche, Sergio Buzzi di Esco Montagna, la società interamente partecipata dalla Comunità di montagna della Carnia che si occupa della gestione diversi impianti di teleriscaldamento, e i rappresentanti di alcune importanti realtà produttive con sede in Carnia e Val Canale Canal del Ferro, come: Eurolls e Beng. Oltre alla sindaca di Resia, Anna Micelli. Energia: tema caldissimo in queste settimane e proprio su di esso la montagna friulana cerca di costruire una nuova collaborazione di sistema, a tutto beneficio del servizio per il territorio.A fronte dell’impennata subita dalla bolletta energetica, a causa soprattutto delle tensioni internazionali, produttori, distributori e gestori dell’energia prodotta in virtù delle risorse presenti in Friuli Venezia Giulia mettono, dunque, insieme intelligenze e capacità di collaborazione per verificare la possibilità di soluzioni innovative che possano contrastare costi destinati ancora a salire e migliorare il servizio sin qui proposto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.