LA MONTAGNA VERSO UN NUOVO SVILUPPO: IDEE DA EMILIA ROMAGNA E FRIULI VENEZIA GIULIA

LA MONTAGNA VERSO UN NUOVO SVILUPPO: IDEE DA EMILIA ROMAGNA E FRIULI VENEZIA GIULIA

(Ti Lancio dall’Emilia Romagna e dal Friuli) Frassinoro (MO) e Resia (UD) 19 luglio2022 – Si terrà a Frassinoro il 2 agosto e a Resia il 4 agosto un evento di confronto e di scambio, con diversi esperti, sulle tematiche della montagna con un focus particolare dedicato allo sviluppo delle attività economiche e alle prospettive offerte dalla vita nelle “terre alte”.

Fra gli incontri a Resia sarà presente, tra gli altri, Manuel Cacitti, uno dei massimi esperti di sicurezza informatica. Partendo dal bilancio della situazione odierna, proporrà due incontri per approfondire iniziative per il business in luoghi montani e soluzioni di cybersicurezza per contrastare gli attacchi di virus e hacker. 

Nei talk saranno valorizzati i punti di vista delle persone e delle imprese che vivono e producono reddito in montagna sulle questioni socioeconomiche più attuali. Una sfida che metterà al centro le testimonianze dei protagonisti senza tralasciare le domande ancora senza risposta che provengono dal territorio del Friuli Venezia Giulia e dell’Emilia Romagna. 

Cosa possono offrire le “terre alte”? Innanzitutto il ben-essere, inteso come valore e patrimonio che pesa sempre di più nelle decisioni che assumono i lavoratori per accettare proposte occupazionali. Assistiamo a una crescita di dimissioni volontarie di lavoratori che cercano non solo un reddito maggiore, ma più qualità di vita. Gli ambienti montani possiedono infatti un asset in grado di fare la differenza, se opportunamente valorizzati con servizi pubblici adeguati, infrastrutture e rete internet.  

Ma cosa hanno in comune Frassinoro (in foto), sull’Appennino emiliano con il Cimone a pochi passi, e Resia, ai piedi del monte Canin in Friuli nelle Alpi Giulie? Sono comunità che vivono in montagna e con una storia millenaria alle spalle, dove il lavoro è considerato una bene fondamentale. Proprio in questo contesto si inserisce il meeting economico organizzato dall’agenzia di stampa Ti Lancio. Due tavole rotonde dedicate al pensiero economico, all’analisi delle trasformazioni in atto e alle prospettive che attendono il Nordest, l’Italia e l’Europa in autunno quando, sostengono gli esperti, potrebbero farsi stringenti le conseguenze prodotte dalla guerra in atto. L’esplosione dei costi delle materie prime e delle fonti energetiche tradizionali come il metano mettono in atto una serie di problematiche nuove dove sono a rischio le economie più deboli.

Da Frassinoro, il sindaco Oreste Capelli – che sarà presente insieme con il sindaco di Montefiorino Maurizio Paladini – propone di unire gli apparati burocratici dei comuni montani per ottenere più forza e capacità nelle complesse pratiche burocratiche dei finanziamenti per la realizzazione di opere pubbliche. “In montagna – sostiene Capelli – abbiamo bisogno anche di una nuova mentalità che permetta di rimettersi sempre in gioco. Per fortuna, sul territorio vi sono ancora degli imprenditori che ci credono”. Fra questi, da segnalare la partecipazione di Ilario Cassai di Trenton SpA di Frassinoro e Fabrizio Morini di P.F.M. srl di Palagano.   

A Resia, la sindaco Anna Micelli considera: “Incontrarsi a Resia… perché no? Un luogo diverso con un’energia davvero molto forte; un modo per far conoscere la nostra comunità e la nostra anima resiana… Un modo per accogliere degli ospiti speciali che, con le loro parole ed esperienze, ci apriranno nuove porte di conoscenze e collaborazioni”.
(ENRIPAD)

Leave a Reply

Your email address will not be published.