IL MODELLO FRIULI NELLA TRANSIZIONE DIGITALE

IL MODELLO FRIULI NELLA TRANSIZIONE DIGITALE

(TILANCIO) – UDINE, 25 FEB 2022 – Una inchiesta di Francesca Schenetti, direttrice di TiLancio, dedicata agli stadi di avanzamento della transizione digitale nel tessuto produttivo delle Pmi nel Friuli-Venezia Giulia è apparsa oggi sul quotidiano economico-finanziario Milano Finanza.

   Dall’indagine di Schenetti emergono i tratti di eccellenza di un territorio ad alta vocazione imprenditoriale aperto alle innovazioni proprie della rivoluzione digitale. “Innovazioni non semplicemente tecniche, ormai alla portata di tutti, ma nella configurazione di business model in grado di sostenere la creazione del valore”, dice Federica Meroi, Alfa Sistemi, 9 milioni di fatturato con 130 addetti.

   Delle forti caratteristiche innovative del territorio è convinto anche Vito Rotondi, milanese, economista e ceo di Mep di Reana del Royale (UD), 85 milioni di fatturato di cui il 90% viene dall’export, azienda attiva nel settore delle macchine e degli impianti per la lavorazione del ferro e dell’acciaio. “Il forte senso etico del Fogolàr – osserva a proposito del Fvg – svolge una funzione di dettato morale che rende questa regione tra le più ingegnose e laboriose del mondo”.

   Ciò su cui le imprese friulane sanno di poter contare è il modello di sistema che consente di accedere al vantaggio competitivo per aziende consolidate o start-up in termini di sostegno derivante dalla collaborazione virtuosa tra istituzioni: Regione, università, piattaforma Ip4fvg, Ditedi e Comet. La Tecnest di Tavagnacco, 5,6 milioni di fatturato con 65 addetti, è una tra queste: “Abbiamo avuto l’opportunità di realizzare progetti molto innovativi in ambito Industry 4.0 – afferma Fabio Pettarin – con esperienze in ambito supply chain, edge computing e interconnessione digitale a più livelli”.

   Passaggio essenziale per le potenzialità di crescita del sistema Fvg è la messa a terra dei finanziamenti europei tramite il Pnrr. Lo spiega bene Alessandro Liani, ceo di Video System di Codroipo (UD), focus su intelligenza artificiale a supporto del manifatturiero tradizionale e dello zootecnico: “Abbiamo fatto grandi passi avanti, ma le infrastrutture digitali devono arrivare all’altezza delle aree più evolute del pianeta”. (TILANCIO)

Leave a Reply

Your email address will not be published.